La nascita della foresta con il susseguirsi delle stagioni

Gioco di gruppo e di concentrazione, attività di Interpretazione Ambientale
Tutti i bambini rappresentano dei semi e si accovacciano a terra con le ginocchia raccolte sotto il petto; l’operatore è il tempo che passa e inizia a raccontare la storia di questi semi.

Inverno
La terra ricopre i semi (l’operatore passa da ogni bambino e accarezzandolo sulla schiena simula la terra che ricopre il seme) la pioggia li bagna (picchietta con le dita le schiene dei bimbi come se fosse la pioggia), la grandine li investe (tamburella delicatamente sulle schiene, mettendo le mani di taglio, imitando i granelli di grandine), cade la neve e ricopre tutto (con il palmo delle mani aperte tocca la schiena dei bimbi ripassando più volte e simulando il sovrapporsi dei vari strati di neve).

Primavera
La neve si scioglie (l’operatore con le mani aperte fa scivolare il palmo sulla schiena simulando lo scioglimento della neve) dai semi spuntano le piantine che cominciarono a crescere: tirarono fuori una fogliolina (i bambini alzano prima una manina poi l’altra), poi un'altra, fino a diventare degli alberelli (i bambini si alzano in piedi lentamente).
Gli alberelli formano le radici e le piantano bene nel terreno (piedi leggermente divaricati per simulare una base solida a terra e immobili), i rami vanno verso il cielo (i bimbi alzano le braccia verso il cielo) il vento soffia tra i rami facendoli ondeggiare (le braccia cominciano ad oscillare lentamente a varie velocità), trascorre ancora il tempo e sui rami nascono i fiori e le foglie (i bambini aprono le mani alzando un dito alla volta)

Estate
Si formano i frutti (le manine si chiudono simulando i frutti), a questo punto, fingendo di avere un cestino sotto il braccio, l’operatore passa da ogni bimbo /albero chiedendogli che frutta porta e la raccoglie.

Autunno
La temperatura si abbassa e comincia a soffiare un vento impetuoso e i rami ondeggiavano fortissimo facendo cadere tutte le foglie (i bambini diventano loro stessi le foglie e girando su sé stessi e cadono a terra); le foglie cadendo coprono i semini che si prepano per la prossima Primavera (alcuni bambini simulano le foglie e altri i nuovi semi, le foglie ricoprono i semi) e il ciclo della vita ricomincia.