Monte Pinticudi

Posizione: Comune di Ciminà

Il Monte Pinticudi (849 m. s.l.m.) è una spettacolare formazione rocciosa che si erge solitaria con il suo inconfondibile profilo a cinque punte al di sopra di due profonde valli, sembra la schiena di un mostro preistorico. Itinerario è abbastanza impegnativo con qualche passaggio esposto ma molto appagante una volta arrivati in cima al monte. Lo spettacolo dalla vetta è eccezionale, lo sguardo spazia dai piani aspromontani, alle valli sottostanti fino alla costa ionica. Significativo è il passaggio, durante l’ascesa, nei pressi della cosiddetta Grotta di Nino Martino, famoso brigante dell’Aspromonte. Dopo la “conquista” della vetta il percorso continua in salita lungo il crinale alle spalle del monte, attraversando pinete e faggete fino alla strada asfaltata di piano Bosco Palazzo e Piano Moleti. Successivamente il percorso riprende il sentiero che discende rapidamente e ripidamente dal bellissimo versante di Serro Macalandrà, per circa 800 m. fino a loc. Castro, dove finisce la nostra escursione.

Scheda Tecnica


Tipologia clienti Tutti i livelli di esperienza
Gruppi Min 6 pax Max 30 pax
Difficoltà E
Luogo e quota di partenza 312 m. s.l.m.
Luogo e quota di arrivo 312 m. s.l.m.
Luogo e quota massima 1027 m. s.l.m.
Luogo e quota minima  
Tipo Percorso Percorso ad anello con partenza e arrivo in contr. Castro
Tempi 8 ore circa, comprese le soste
Periodo Primavera e autunno
Rifornimento di acqua Ciminà
Abbigliamento Idoneo alla montagna e al periodo
Pasti Pranzo al sacco
Guide Guide Ufficiali del Parco dell’Aspromonte tesserate A.I.G.A.E.