Cascate Forgiarelle e Palmarello

Posizione: Comune di Samo San Luca

Siamo nel cuore del Parco Nazionale sul versante ionico, in una delle zone più integre dell’area protetta ad una quota tra i 1600 e i 1350 m. s.l.m. L’ambiente si presenta con delle sconfinate foreste di faggi miste ad abeti bianchi e poderose querce. Il percorso si sviluppa nella zona sottostante la piramide sommitale di Montalto, cima più alta del parco 1956 m., lungo delle piste forestali e nei fondo valle di torrenti di alta quota. Dopo qualche ora si giunge in località Ferraina in cui e sito il rifugio forestale di Canovai. Continuando lungo una delle numerose piste sterrat si giunge al punto panoramico sulla profonda valle del Torrente Aposcipo, da quì inizia il breve sentiero che scende fino al primo salto delle Cascate Forgiarelle. Ritornando sui nostri passi e facendo una deviazione ci avviamo verso la seconda cascata della giornata, il percorso segue un possente crinale che dopo una impegnativa discesa ci porta sul punto panoramico delle cascate Palmarello, le più alte del parco in un unico salto. Il ritorno sarà una lunga ed impegnativa salita.

Scheda Tecnica


Tipologia clienti Tutti i livelli di esperienza
Gruppi Min 6 pax Max 30 pax
Difficoltà E
Luogo e quota di partenza 1550 m. s.l.m.
Luogo e quota di arrivo 1550 m. s.l.m.
Luogo e quota massima 1550 m. s.l.m.
Luogo e quota minima 1300 m. s.l.m.
Tipo Percorso Percorso in linea, partenza e arrivo in loc. Serro Cerasia
Tempi 6 ore circa
Periodo Estate, tarda primavera e autunno
Rifornimento di acqua Lungo il percorso
Abbigliamento Idoneo alla montagna e al periodo
Pasti Pranzo al sacco
Guide Guide Ufficiali del Parco dell’Aspromonte tesserate A.I.G.A.E.